La sicurezza non è un azzardo

Un’attenta valutazione dei rischi che possono minacciare i lavoratori all’interno dell’azienda è un obbligo per il datore di lavoro; a dirlo è il D. Lgs. 81 del 9 aprile 2008 che ha imposto alle imprese una serie di obblighi in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro. Il cosiddetto DVR (Documento Valutazione dei Rischi) è infatti uno dei documenti cardine del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro.

Come avviene la stesura del DVR?

Dopo uno studio dei rischi[1] e dei pericoli[2] presenti in azienda si costruisce una matrice 4X4 probabilità per danno che permette di capire se ogni singolo rischio/pericolo proviene dalla mansione o dalla specifica parte dello stabilimento aziendale, infine, la valutazione dei rischi si ottiene moltiplicando la Probabilità di accadimento per la Gravità delle conseguenze.

Il fine della redazione di questo documento è individuare i rischi e suggerire le misure adeguate per prevenirli e/o controllarli mediante delle azioni correttive: manutenzioni, forniture di DPI ai dipendenti, formazione, addestramento del personale, ecc.

Data l’importanza dell’argomento Kpro Consulting ha implementato il software VTE Sicurezza con questa nuova funzionalità: pacchetto per la valutazione dei rischi.

Il software permette di registrare tutti i rischi legati ad ogni singola mansione, eventualmente scendendo nel dettaglio delle attività eseguite dal lavoratore, inoltre, tiene traccia in maniera dinamica di tutti gli interventi atti alla riduzione del rischio.

Una volta codificate le azioni correttive, il software ricalcola il rischio sulla base degli interventi eseguiti mantenendo lo storico delle attività. Solo così si riesce a tracciare sia le azioni effettuate che il miglioramento delle condizioni di rischio.

Una corretta gestione dei rischi ha effetti positivi sull’attività, sui prodotti e sui servizi erogati dall’Organizzazione, infatti, promuovere la sicurezza aziendale comporta impegno aziendale ma anche maggiore soddisfazione dei dipendenti e migliori risultati economici.

[1] Rischio: probabilità di raggiungimento del livello potenziale di danno nelle condizioni di impiego o di esposizione ad un determinato fattore o agente oppure alla loro combinazione.

[2] Pericolo: proprietà o qualità intrinseca di un determinato fattore avente il potenziale di causare danni.

2018-03-27T16:21:41+00:00